A Porto Cesareo le fototrappole immortalano i trasgressori

0
2201

A Porto Cesareo prosegue la campagna per l’ambiente

Il sistema di videosorveglianza contro l’abbandono di rifiuti continua a produrre risultati. A decine pizzicati dagli obiettivi mobili

PORTO CESAREO – Prosegue la campagna a difesa e tutela dell’ambiente a Porto Cesareo.

Il servizio fototrappole attivo da giugno scorso nei punti critici e a rischio, finalizzato a pizzicare e immortalare quanti abbandonino rifiuti per strada e nelle campagne anziché nei contenitori e negli spazi appositi, continua a produrre risultati.

La collaborazione tra amministrazione e vigili urbani del locale comando, ha consentito di individuare decine di trasgressori puntualmente ripresi dalle telecamere, attive h24 in diversi punti, a rotazione.

“Lungo le strade del Comune e nelle loro pertinenze nonché in aree ad elevato valore ambientale – spiega il sindaco di Porto Cesareo, Salvatore Albano -, vengono  abbandonate costantemente elevate quantità di rifiuti, anche speciali, con effetti devastanti sia sul piano della tutela ambientale che della normale convivenza civile. Tali abbandoni creano aree degradate e situazioni di criticità anche sotto il profilo igienico-sanitario, la rimozione di queste micro discariche comporta oneri non indifferenti per il bilancio dell’ente, che in gran parte vanno ingiustamente a gravare sui cittadini regolarmente iscritti nei ruoli della TARI”.

Sono circa un centinaio, dall’attivazione del servizio ad oggi,i soggetti, turisti e residenti, cui i vigili urbani hanno notificato sanzioni dell’importo di 333 euro pro capite e altri ancora sono stati immortalati negli ultimi giorni mentre abbandonavano pattume in strada ignari di essere colti sul fatto dagli obiettivi mobili.

Il servizio sarà ulteriormente potenziato. Il numero di fototrappole salirà a 7.

30 marzo 2018

LEAVE A REPLY