Il 7 Febbraio a Veglie la premiazione della PRIMA EDIZIONE PREMIO «ROLLO LIBERTARIO» in Memoria dei Combattenti Vegliesi di tutte le Guerre

0
770

Venerdì 7 Febbraio premiazione del concorso letterario indetto dall’ ANRP sezione di Veglie per gli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie

VEGLIE – Si terrà Venerdì 7 Febbraio 2018 alle ore 9,30 presso la Sala Conferenze del Comune di Veglie in via Salice, l’appuntamento finale e la premiazione dei vincitori del Primo Concorso Letterario «PREMIO ROLLO LIBERTARIO» in memoria dei combattenti vegliesi di tutte le guerre  indetto dall’ANRP “Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia” sezione di Veglie.

L’ANRP di Veglie grazie a questa iniziativa intende perseguire in maniera attiva e coerente le finalità del proprio statuto e in particolare mantenere viva la memoria collettiva e partecipare attivamente all’affermazione di un’Italia democratica e dei suoi ordinamenti fissati dalla Costituzione Repubblicana.

Scopo del concorso  è quello di sollecitare i cittadini a collaborare alle iniziative che l’ANRP ha intenzione di programmare mirate a concetti di solidarietà, sussidiarietà e cooperazione, ispirati alla fratellanza tra i popoli, nel rispetto dei diritti umani e nel ripudio di ogni forma di violenza.

Il  «Premio “Rollo Libertario”,  in memoria dei combattenti vegliesi di tutte le guerre», che ha il Patrocinio del Comune di VEGLIE, è un concorso a premi riservato alle classi IV e V della scuola primaria e alle  classi III della scuola secondaria di primo grado.

A questa prima edizione, grazie anche alla collaborazione delle scuole interessate che hanno diffuso tra i docenti e gli alunni il regolamento,  hanno partecipato molti studenti che hanno realizzato 40 lavori

La premiazione dei vincitori si terrà Venerdì 7 Febbraio 2018 ore 9,30 presso la Sala Conferenze del Comune di Veglie in via Salice, alla presenza del Sindaco Claudio Paladini e dell’Assessore ai Servizi Scolastici Stefania Capoccia.

Tutte le opere realizzate dagli studenti saranno pubblicate in un volume stampato in numero limitato di copie.

In anteprima esclusiva, l’ANRP di Veglie, nella persona del Presidente Raffaele Cucurachi, offre la possibilità di scaricare al seguente link il libro in formato .pdf che raccoglie tutte le poesie scritte dai ragazzi che hanno partecipato al  concorso:

>>>Libro «Premio “Rollo Libertario”,  in memoria dei combattenti vegliesi di tutte le guerre»

Di seguito i titoli  in ordine alfabetico dei componimenti realizzati dai ragazzi:

A Libertario:

  • 1943
  • Buio per sempre
  • Caro soldato…
  • Classe 1899
    Combattere per la libertà
  • Eroi
  • Eroi d’altri tempi
  • Guerra e dolore
  • Guerra e speranza
  • Guerra fredda e insapore
  • I soldati di Bassano
  • Il coraggio di un soldato
  • Il milite ignoto
  • Il prode Bersagliere
  • Il soldato
  • Il Soldato
  • La guerra
  • La Guerra
  • La guerra … Perché?
  • La guerra che…
  • La Guerra è iniziata
  • La guerra è mondiale
  • La nonna mi racconta…
  • La speranza di ritornare
  • Mio nonno in guerra
  • Nomi scolpiti sulla pietra
  • Non scordiamo mai il soldato
  • Oggetti e ricordi
  • Piango (anche l’introduzione che viene prima)
  • Poesia sulla seconda Guerra Mondiale
  • Quella notte
  • Racconti di una Guerra
  • Soldato
  • Speranza di pace
  • Un risveglio improvviso…
  • Una fila di nomi infinita…
  • Una lunga Guerra
  • Vento d’amore
  • Voglio che…
  • Zimmari Donato era un soldato

A questa encomiabile iniziativa il Presidente Nazionale dell’ANRP, Enzo Orlanducci, ha dedicato un suo personale pensiero che farà da introduzione al libro e che riportiamo integralmente di seguito:

Tutti coloro che dimenticano il loro passato,
 sono condannati a riviverlo.
Primo Levi
L’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento, dalla Guerra di Liberazione e loro familiari (ANRP), nei suoi settant’anni di attività, ha portato avanti molteplici progetti per riportare l’attenzione sui singoli protagonisti di quei fatti. Ciò ha evidenti implicazioni sotto il profilo patriottico e sotto il profilo storico, poiché impone di riconsiderare la “grande storia” attraverso le “esperienze” di individui comuni che, in un determinato momento, si sono trovati sommersi dagli eventi.
Ciascuna storia individuale diventa “moltiplicatore di memoria” e costituisce un piccolo tassello che aiuta a ricomporre il grande mosaico di quella storia “scritta dal basso”, che acquisisce dignità di documento nel momento stesso in cui diviene partecipe del patrimonio collettivo.
Chi è tornato dalla guerra è stato duramente provato. La memoria di quel passato deve essere trasmessa alle giovani generazioni, anche attraverso iniziative come questa della Sezione ANRP di Veglie, perché sia monito ed esempio per costruire un futuro di pace, senza  più guerre, muri e fili spinati.
Questa pubblicazione, che annovera pensieri e riflessioni di giovani e giovanissimi studenti, è un’efficace testimonianza della presenza attiva dell’Associazione nelle Scuole.
Auguro ai ragazzi di non perdersi nelle tante note negative dei nostri tempi e di avvicinarsi al vissuto dei loro nonni e bisnonni, rileggendo quelle pagine di storia patria che devono rimanere patrimonio e guida.
Enzo Orlanducci
Presidente Nazionale ANRP

6 Febbraio 2018

LEAVE A REPLY