CORONAVIRUS, NUOVO MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE 26 marzo: «Obbligo di indicare di essere a conoscenza di eventuali ordinanze delle Regioni»

0
784

CORONAVIRUS, ECCO IL NUOVO  MODULO DI AUTODICHIARAZIONE PER SPOSTARSI VALIDO DAL 26 MARZO 2020

Previsti diversi nuovi casi di necessità

Autocertificazione Coronavirus, il modulo editabile aggiornato del Ministero dell’Interno

I cittadini devono dichiarare di essere a conoscenza anche di eventuali ordinanze delle Regioni in cui si spostano. Il Capo della Polizia Gabrielli: “Controlliamo in modo rigoroso ma con umanità. Le denunce non cadranno nel nulla”

>>>SCARICA QUI IL NUOVO MODELLO DEL 26 MARZO DI AUTOCERTIFICAZIONE CORONAVIRUS

Il nuovo modulo prevede, oltre alla dichiarazione di non essere sottoposti alla quarantena e di non essere positivo, anche la consapevolezza anche di eventuali provvedimenti adottati dai presidenti delle Regioni coinvolte in eventuali spostamenti nel territorio: quella da cui ci si sposta e quella in cui si arriva.

Il modulo preveded diverse situazioni di necessità per cui è consentito lo spostamento in modo da evitare interpretazioni diverse.

Sono compresi, ad esempio, il rientro dall’estero, le denunce di reati, gli obblighi di affidamento di minori, l’assistenza a congiunti o persone con disabilità.

Cambia nche il riferimento alle sanzioni, ora multe amministrative, e non più penali, previste per chi viola le norme.

>>>SCARICA QUI IL NUOVO MODELLO DEL 26 MARZO DI AUTOCERTIFICAZIONE CORONAVIRUS

LEAVE A REPLY