«LupoMonaco: Bene Comune per il bene di tutti» Una lettera da Leverano a difesa del Parco Lupomonaco

0
1156

LupoMonaco: Bene Comune per il bene di tutti

(Lettera di Salvatore Lecciso)

Sono stato alcune settimane fa per un giro, purtroppo veloce, alla macchia “Lupo Monaco”.  Il primo per me. Era da anni che ne sentivo parlare, mi affascinava ed attraeva appassionato come sono di Natura ed amante del nostro Territorio con le sue storie, le sue tradizioni e le sue ricchezze: e la macchia “Lupo Monaco” penso possa ritenersi indubbiamente una di queste ultime ed, infatti, non ha tradito le mie aspettative.

Sono Salvatore Lecciso, nato e residente a Leverano, dal 2014 fondatore e Presidente della Sezione locale di Inachis_Leverano, associazione di Volontariato Naturalistico. Con i nostri Volontari con caparbietà e tenacia, non senza fatica, stiamo riuscendo a strappare ad incuria ed abbandono un piccolo appezzamento di macchia mediterranea nel nostro territorio comunale in contrada Fichella, come Lupo Monaco, bene comune.

Nel 2015, con una convenzione con il Comune di Leverano, abbiamo adottato questi 2 ettari dimenticati all’estremo confine SUD di Leverano e ne stiamo facendo un’aula didattica a cielo aperto. La Fichella, per conto suo, ci sta ripagando con emozioni regalate dalle meravigliose scoperte naturalistiche.

Ed oggi, posso solo immaginare cosa si possa nascondere dentro i 16 Ettari di “LupoMonaco”. Uno scrigno di biodiversità e di belle naturalistiche incommensurabili. Una tale varietà di flora e fauna tipiche del nostro territorio su uno degli ultimi residuali appezzamenti di macchia mediterranea che non deve essere in alcun modo sprecata o distrutta: sarebbe uno scempio. E poi con una fruibilità ed una visibilità eccezionale. Mi domando come mai nessuno si sia ancora mosso per adottare, riqualificare e valorizzare questo inestimabile tesoro: amministratori in primis, cittadini subito dopo.

Oggi va di moda il termine “bene attrattore”, ebbene ritengo che “LupoMonaco” rappresenti al meglio l’idea di “bene attrattore” ed intorno ad essa si possano costruire percorsi, itinerari e progetti attraenti e accattivanti per un turismo sostenibile e uno spazio didattico eccezionale per le future generazioni.

Salvatore Lecciso

18 Luglio 2018

 

 

LEAVE A REPLY