Porto Cesareo: Resoconto sul Consiglio comunale del 22 Marzo 2024 da parte dei consiglieri Schito, My, Paladini, Peluso, Sambati

0
698

Resoconto sull’ultimo Consiglio comunale del 22 Marzo 2024 di Porto  Cesareo

Nota dei consiglieri comunali
Francesco Schito, Stefano My del gruppo consiliare “Cambiare Rotta”
Anna Paladini del gruppo consiliare “SiAmo Porto Cesareo”
Dott.ssa Anna Peluso, Avv. Eugenio Sambati del gruppo consiliare “Gruppo Misto

Porto Cesareo – Resoconto sul Consiglio comunale del 22 marzo 2024

PORTO CESAREO – Venerdì 22 marzo 2024 si è tenuto un Consiglio comunale con all’Ordine del Giorno:

  • Interrogazione sul cimitero comunale.
  • Interpellanza sulla proposta di Project financing per il parcheggio “Le Dune”.
  • Interpellanza sull’assenza del locale comunale assegnato a 5 consiglieri comunali.
  • Servizio estivo bus navetta 2024.
  • Nomine dei rappresentanti della Minoranza nella Commissione Elettorale Comunale e nel Consiglio dell’Union3.
  • Regolamento per la gestione del punto di sbarco del pescato.
  • Regolamento per gli home restaurant.

Sul CIMITERO COMUNALE non è ancora chiarissimo se è presente o meno il certificato di agibilità dell’intera struttura; abbiamo evidenziato i loculi danneggiati, con delle crepe, altri loculi addirittura puntellati da anni perché hanno la struttura superiore in decadimento, infine dei loculi difformi dal materiale standard di costruzione. Abbiamo appreso che:

  • le tariffe resteranno ingiustamente uguali per tutti, nonostante queste inefficienze su diversi loculi;
  • non c’è nessuna intenzione di istituire un’area per la sepoltura degli animali d’affezione, come previsto dal regolamento regionale;
  • mancano ancora una serie di documenti previsti, presso il cimitero;
  • si è totalmente impreparati alla disponibilità di cellette ossario (solo 11) a fronte delle centinaia degli aventi diritto a domanda.

Il PROJECT FINANCING per il parcheggio “Le Dune” ci appare inadeguato così come approvato!             Si tratta, in sintesi, della proposta di un intervento di manutenzione in questo parcheggio del valore di 1,2 milioni di euro da parte di una società privata, con in cambio la sua gestione a pagamento del parcheggio “Le Dune” e di altri 4 parcheggi (nr.2 di Torre Lapillo, quello di via Buonarroti, quello del cimitero), dietro un canone annuale al Comune di base 150mila euro per 20 anni.

In particolare, per stessa ammissione dell’assessore al ramo, si è espressa incapacità della gestione ottimale del parcheggio “Le Dune” e degli altri 4 parcheggi interessati.  Con questa impostazione, abbiamo ravvisato forti criticità per continuare i grandi eventi – come Vista Festival e Festa Agricola dell’Arneo – già programmati in detta area “Le Dune”.

Per quanto riguarda il LOCALE COMUNALE, a cui abbiamo diritto noi 5 consiglieri comunali, il Sindaco Tarantino ha ammesso di non essere in condizione di indicarne alcuno. E’ una situazione assurda che limita il mandato elettorale dei consiglieri comunali non di area del Sindaco. Tuttavia, noi chiederemo frequentemente il locale della Biblioteca comunale, possibilmente in orario che non ne infici il servizio.

Il SERVIZIO ESTIVO DI BUS NAVETTA 2024, giunto al nono anno di sperimentazione a noleggio, ha finalmente raggiunto l’intero territorio con la linea 4 che insisterà in località “Punta Prosciutto” in collegamento con la linea 2 di “Torre Lapillo”, con frequenza di 1 ora in ogni fermata e con ultima corsa alle ore 19 (non è troppo presto?).

Tutti noi abbiamo evidenziato che questo servizio si realizza grazie ai turisti e alle strutture che versano l’imposta di soggiorno, nessun “miracolo di bilancio” e costoro non ricevono nessuna scontistica e forme di attenzione. Abbiamo ben sottolineato:

  • che le navette non devono più essere antiquate come quelle dell’anno scorso, addirittura nere con vetri oscurati e con un solo punto di uscita-salita dal bus;
  • che le navette devono essere tutte accessibili ai disabili (non soltanto una)
  • la necessità di pensiline/panchine nelle fermate.

La linea 3, riguardante la zona “La Strea-Il Poggio”, ha addirittura il passaggio di bus navetta ogni ora e mezza: ciò è ben sotto le aspettative degli utenti!

Sulle NOMINE DELLA MINORANZA, finalmente si è ripristinata la correttezza. Infatti, da mesi, erano occupate ingiustamente dal consigliere comunale Luigi Fanizza, trasmigrato in maggioranza in barba agli elettori. Nella commissione elettorale – importante per la nomina degli scrutatori nei seggi – è stato eletto il consigliere Stefano My, invece, per il Consiglio dell’Union3 il consigliere Francesco Schito.

Infine, sui nuovi REGOLAMENTI COMUNALI, “gestione del punto di sbarco del pescato” e per gli “home restaurant”, non è stato spiegato il carattere di “urgenza” indicato nell’integrazione della convocazione del Consiglio comunale. Nel nostro paese sono queste le “urgenze” dell’ultima ora?
In queste delibere non c’è stato il coinvolgimento formale delle rispettive categorie, dei portatori d’interesse e soprattutto non sono emersi tratti di approfondimento e di parallelismo con gli altri comuni, ove applicati regolamenti simili. In questo quadro, noi ci siamo compattamente astenuti, per marcare una necessaria inversione di rotta sul metodo di portare i regolamenti comunali, direttamente in consiglio comunale.

Noi 5 consiglieri comunali proseguiamo concordi nel controllare ed incalzare tutto l’operato di questa amministrazione, rimasta al governo locale in modo “alterato” e “prepotente”, rispetto all’esito elettorale del 21 settembre 2020.

I consiglieri comunali
Francesco Schito, Stefano My del gruppo consiliare “Cambiare Rotta”;
Anna Paladini del gruppo consiliare “SiAmo Porto Cesareo”;
Dott.ssa Anna Peluso, Avv. Eugenio Sambati del gruppo consiliare “Gruppo Misto”

VIDEO DEL CONSIGLIO COMUNALE DI PORTO CESAREO DEL 22 MARZO 2024

LEAVE A REPLY