PORTO CESAREO – TORRE LAPILLO: TRATTAMENTO DISUGUALE PER LE STRUTTURE RICETTIVE

0
1943

LE STRUTTURE RICETTIVE DI TORRE LAPILLO  (B&B, alberghi e simili) SENZA POSSIBILITÀ DI PASS PARCHEGGI.
MA NON SOLO…

Nella delibera n.41 dell’11 marzo 2022 una disparità di trattamento tra Porto Cesareo e Torre Lapillo

L’Opposizione di Porto Cesareo chiede la modifica urgente della delibera

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

Comunicato del gruppo di opposizione di Porto Cesareo “CAMBIARE ROTTA”:

PORTO CESAREO / TORRE LAPILLO: La località Torre Lapillo, con la sua bellissima e grande spiaggia, con la sua secolare torre, è un grande attrattore turistico per il Comune di Porto Cesareo.

In questi anni sono sorte, anche qui, numerose strutture ricettive per accogliere i tantissimi turisti ed offrire loro servizi quali il posto letto, la colazione ed il vitto e tanto altro.

Tuttavia queste strutture ricettive si sono accorte di avere una forte penalità rispetto alle strutture ricettive della penisola cesarina.

Le strutture di Torre Lapillo NON HANNO la possibilità di aderire al paragrafo “F” della delibera 41/2022 che così riporta: “…potranno richiedere, per il periodo dall’1 giugno al 30 settembre, appositi pass nel numero massimo di 5 (cinque) per ogni struttura ricettiva, previo pagamento forfettario di € 35,00 mensili per ogni pass al servizio dei propri clienti ed essere esentati dal pagamento del parcheggio a tariffa oraria su qualsiasi area a pagamento, mentre potranno richiedere, per il periodo dall’ 1 ottobre al 31 maggio, appositi pass nel numero massimo di 5 (cinque) per ogni struttura ricettiva, previo pagamento forfettario di €15 mensili per ogni pass al servizio dei propri clienti ed essere esentati dal pagamento del parcheggio a tariffa oraria su qualsiasi area a pagamento” . (riferimento  delibera di Giunta comunale nr. 41 del 2022).

La possibilità di richiedere i 5 pass per entrambi i periodi indicati, VALE SOLO per le strutture ricettive ricadenti nei comparti parcheggi della penisola cesarina:

  • n° 1 (scalo d’alaggio e via Cosimo Albano)
  • n° 2 (Piazza Aldo Moro e via Muratori)
  • n° 3 (Piazza Nazario Sauro , Via S. Pellico, lungomare di levante)

Questa decisione della Giunta comunale, guidata dal sindaco Silvia Tarantino, genera palesemente una situazione svantaggiosa per i proprietari delle strutture ricettive situate a Torre Lapillo e, a dirla tutta, una sorta di discriminazione.

Pertanto, l’Opposizione di Porto Cesareo, rappresentata dai consiglieri comunali Francesco Schito e Stefano My, chiede con urgenza al sindaco di correggere questa deliberazione di giunta, per consentire maggiore equità tra le strutture ricettive dislocate sul territorio comunale.

Bisogna anche aggiungere che i turisti pagano in ugual modo l’imposta di soggiorno su tutto il territorio comunale, l’imposta è addirittura aumentata quest’anno per i mesi di luglio e agosto, ma è indubbio che a Torre Lapillo (come nelle altre periferie cesarine) i turisti e le strutture ricettive-commerciali ricevono minori servizi e minori attenzioni dall’amministrazione comunale Tarantino (ormai già alla seconda stagione estiva al governo locale).

Di seguito alcuni esempi di disservizi presenti nelle zone periferiche alla penisola cesarina (Torre Lapillo e altre piccole località):

  • la mancanza di richiedere pass parcheggi,
  • la maggiore mancanza di marciapiedi e strisce pedonali,
  • la maggiore presenza di segnaletica stradale vetusta,
  • la maggiore presenza di commercio abusivo privo di licenza commerciale,
  • la maggiore presenza di erbacce infestanti per le strade comunali,
  • la maggiore presenza di buche stradali e di marciapiedi rotti,
  • la minore viabilità scorrevole (i blocchi sulla litoranea sono quotidiani) e la minore presenza degli agenti di polizia municipale. Scarseggia ancora poi l’illuminazione pubblica e la rete idrica.

Un elenco di situazioni deficitarie di una località importantissima, quale è Torre Lapillo, sia per l’economia cesarina in termini di tasse comunali, sia come attrazione di turisti nella stagione estiva turistica.

Per maggiore chiarezza si allega la delibera di giunta comunale nr. 41/2022:

>>>DELIBERA DI GIUNTA COMUNE PORTO CESAREO N. 41/2022>>>

I consiglieri comunale d’opposizione
Francesco Schito e Stefano My

6 agosto 2022

LEAVE A REPLY