COMUNE DI VEGLIE, BUONI SPESA COVID-19: AVVISO PUBBLICO RIAPERTURA TERMINI ASSEGNAZIONE DI BUONI SPESA DIGITALI

0
714

Avviso pubblico per l’assegnazione di BUONI SPESA DIGITALI in favore di nuclei familiari in condizioni di disagio economico e/o stato di bisogno causato dall’attuale situazione emergenziale (covid-19) (Risorse Decreto cd. ristori ter )

Dal  Comune di Veglie:

RIAPERTURA TERMINI – Con requisiti di accesso al beneficio parzialmente modificati – In esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 106 del 14.10.2021



SI RENDE NOTO

Sono riaperti i termini per la concessione di i Buoni Spesa digitali finalizzati all’acquisto di beni di prima necessità destinati alle famiglie che si trovano in grave difficoltà a causa degli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus – COVID 19.

FINALITÀ

Il presente Avviso è volto a sostenere le persone e le famiglie in condizioni di momentaneo disagio economico e/o in stato di bisogno a causa del perdurare dello stato di emergenza sanitaria COVID 19.

Pertanto I buoni spesa consentiranno al beneficiario di acquistare prodotti alimentari e generi di prima necessità, con esclusione di alcolici e superalcolici, di alcolici, superalcolici, tabacchi, ricariche telefoniche, giochi e Lotterie.

Potranno essere utilizzati in uno o più dei punti vendita, farmacie e parafarmacie aderenti all’iniziativa.

Si precisa che rispetto alla precedente erogazione sono parzialmente modificati i requisiti di accesso come segue:

BENEFICIARI/REQUISITI DI ACCESSO

Possono presentare istanza di ammissione all’erogazione di buoni spesa elettronici le persone residenti nel Comune di Veglie alla data del presente Avviso in possesso dei seguenti requisiti specifici

Condizione lavorativa:

  • Essere inoccupati/disoccupati;
  • occupati ma con riduzione dell’attività ’lavorativa a causa della situazione emergenziale in atto

CONDIZIONE ECONOMICA:

CON PRIORITA’:
non essere beneficiari di alcun tipo di sostegno al reddito erogato da Enti pubblici:(Reddito di Cittadinanza, Reddito di Inclusione, Naspi, REM e/o altri ammortizzatori sociali, quali ad. es. cassa integrazione, pensioni sociali e di invalidità, Reddito di Dignità o altre misure di sostegno;

IN PRESENZA DI RISORSE RESIDUE E SENZA PRIORITÀ: anche i percettori di misure di sostegno al reddito erogate da Enti Pubblici di cui al punto precedente, a condizione comunque, che i richiedenti stessi o altri componenti il nucleo familiare non percepiscano somme superiori a:

  • € 600,00 per nuclei familiari fino a due persone maggiorato di € 100,00 in presenza di minori e/o disabili;
  • € 800,00 per nuclei familiari fino a quattro persone maggiorato di € 100,00 in presenza di minori e/o disabili;
  • € 1.000,00 per nuclei familiari con cinque componenti e oltre maggiorato di € 100,00 in presenza di minori e/o disabili;

essere in possesso di ISEE in corso di validità, inferiore o uguale ad € 8.000,00, in deroga al regolamento comunale sugli aiuti economici che prevede un tetto di € 5.000,00, in ragione della attuale difficile situazione economico/sociale;

Sarà possibile, altresì, valutare la deroga in presenza di ISEE superiore ad Euro 8.000,00 solo in casi eccezionali, legati a titolo esemplificativo, alla chiusura/sospensione/riduzione di attività lavorativa;

Il richiedente o altro componente del nucleo familiare non deve detenere al 30.09.2021 disponibilità finanziaria (depositi bancari, postali, buoni fruttiferi o similari) pari o superiore a € 6.000,00 ( allegare saldo al 30.09.2021 ; (come RETTIFICATO).

Potranno accedere al contributo anche i beneficiari di cui a precedenti Avvisi ma le istanze verranno esaminate solo dopo aver istruito quelle presentate ex novo ed in presenza di risorse ulteriormente residue;

Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente.

Eventuale integrazione documentale dovrà essere prodotta, pena il mancato accoglimento, entro il termine fissato per la presentazione delle istanze.

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente.

Al fine di attestare il possesso dei requisiti per l’accesso alla misura previsti dal provvedimento, il beneficiario dovrà, compilare esclusivamente online il modulo disponibile sul seguente link:

https://veglie.cartaspesa.it/modulo-richiesta-buoni-spesa/

Il modulo deve essere compilato dettagliatamente in ogni sua parte e corredato da un documento di identità del dichiarante in corso di validità, debitamente sottoscritto con allegata la documentazione espressamente richiesta.

Le dichiarazioni incomplete e l’assenza, anche parziale, dei documenti e delle informazioni richieste costituiscono motivo di non ricevibilità della domanda e pertanto di inammissibilità al beneficio.

Le domande saranno esaminate a scorrimento dei richiedenti aventi diritto, secondo l’ordine cronologico di arrivo, dando priorità a quelli non assegnatari di sostegno pubblico.

N.B. Non saranno prese in considerazione le domande pervenite con modalità differenti

TERMINE PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le domande potranno essere presentate entro il 10 NOVEMBRE 2021

QUANTIFICAZIONE DELLA SPESA

Il valore complessivo dei buoni spesa varia a seconda della composizione del nucleo familiare come da tabella sotto indicata

COMPOSIZIONE NUCLEO FAMILIARE IMPORTO
N. 1 componente (nucleo monoparentale) € 100,00
n. 2 componenti nucleo familiare 180,00
n. 3 componenti nucleo familiare € 250,00
n. 4 componenti nucleo familiare € 300,00
n. 5 componenti nucleo familiare € 350,00
n. 6 o più persone componenti nucleo familiare € 400,00

Il contributo massimo da erogare in buoni spesa è da intendersi “una tantum

ISTRUTTORIA DELLA DOMANDA E AMMISSIONE AL BENEFICIO

L’esame delle domande verrà effettuato dall’ufficio servizi sociali che provvederà alle verifiche di competenza su quanto dichiarato. In caso di esito positivo le richieste verranno trasferite al gestore della procedura che accrediterà gli importi sulla tessera sanitaria del richiedente e verranno scaricati dagli esercenti convenzionati con la strisciata o la lettura ottica alla cassa. Il “buono spesa” è personale e dà diritto all’acquisto di generi alimentari per l’importo indicato e non dà diritto a resto; inoltre, non è trasferibile né cedibili a terzi, e non si può convertire in denaro contante.

I beneficiari ammessi riceveranno una notifica di tale ammissione a mezzo sms con indicazione dell’importo riconosciuto.

L’elenco degli esercizi commerciali accreditati presso i quali è possibile spendere il proprio buono spesa è visionabile sul sito del Comune.

Per effettuare gli acquisti e i relativi pagamenti presso gli esercizi commerciali scelti, il beneficiario deve necessariamente presentare la tessera sanitaria e un documento di identità in corso di validità.

Art. 9 – Controlli

L’Amministrazione provvederà a disporre controlli – anche a campione – sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai richiedenti con l’ausilio della Guardia di Finanza e/o di altri Organi preposti all’uopoIn caso di falsa dichiarazione si procederà al recupero del beneficio indebitamente percepito e a darne comunicazione all’Autorità Giudiziaria competente in materia di dichiarazioni false e mendaci

Art. 10. Ulteriori informazioni

Il Responsabile del Procedimento è l’avv. Anna Maria Marasco – Responsabile del Settore Affari legali e servizi alla persona del Comune di Veglie.

Per informazioni ed eventuali chiarimenti in merito al presente avviso è possibile contattare telefonicamente l’Ufficio servizi sociali ai seguenti numeri : 08321770209 08321770226 , 08321770265 in orario d’ufficio

Art.11 Informativa sul trattamento dei dati personali

I dati personali conferiti dai soggetti che abbiano manifestato interesse saranno trattati dal Comune di Veglie nel rispetto del Regolamento UE 2016/679 e trattati anche con mezzi informatici esclusivamente per le finalità connesse al presente avviso.

Il titolare del trattamento dei dati di cui sopra è il Comune di Veglie.

Il Comune di Veglie , in qualità di titolare del trattamento, tratterà i dati personali conferiti con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per l’esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all’esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, ricerca storica e analisi per scopi statistici.

I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario alla conclusione del procedimento-processo o allo svolgimento del servizio-attività richiesta e, successivamente alla conclusione del procedimento-processo o cessazione del servizio attività, i dati saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.

I dati saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori del titolare e potranno essere comunicati ai soggetti espressamente designati come responsabili del trattamento (ovvero il fornitore dei servizi di sviluppo, erogazione e gestione operativa delle piattaforme tecnologiche impiegate per la gestione del protocollo e per la gestione del procedimento amministrativo interessato).

Al di fuori di queste ipotesi i dati non saranno comunicati a terzi, né diffusi, se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell’Unione europea.

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e ss. del Regolamento UE n. 2016/679.

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno altresì, il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy) secondo le procedure previste.

Il Responsabile della Protezione dei Dati, ai sensi del disposto di cui all’art. 37 del Regolamento (U.E.) 2016/679, è la Società MAGGIOLI S.p.A. – Cod. Fisc. 02066400405 – con sede in Via del carpino n. 8 – 47822 – Santarcangelo Di Romagna (RE) – telefono 05410628111 – email: maggiolispa@maggioli.it – pec: segreteria@maggioli.legamail.it.

Soggetto individuato quale referente per il Titolare /Responsabile è avv. Corà Nadia – Cod. Fisc. CRONDA66C42C406K -telefono 0376803074 – email consulenza@entionline.it – pec: nadia.cora@mantova.pecavvocati

Veglie 20 ottobre 2021

Il Sindaco, Claudio Paladini

L’Assessore alle Politiche Sociali, Stefania Capoccia

La responsabile del Settore Affari Legali e Servizi alla Persona, Avv. Anna Maria Marasco

LEAVE A REPLY