Rete Indipendete: «CONTRO GLI AUMENTI DEI TRASPORTI PUBBLICI: MUOVIAMOCI!»

0
248

«CONTRO GLI AUMENTI DEI TRASPORTI PUBBLICI: MUOVIAMOCI!»

Intervento di Sara Giusy Conte e Daniele Ascanio di Rete Indipendente

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

La Regione Puglia, con la delibera di Giunta n. 553 del 20 Aprile 2022, ha approvato l’aumento delle tariffe dei trasporti pubblici.

La STP di Terra d’Otranto s.p.a. sta di conseguenza provvedendo ad aumentare il prezzo dei biglietti, che saranno in vigore dal 1° Giugno 2022.

Dal momento che la stragrande maggioranza dell’utenza di STP è rappresentata da studenti e
studentesse, tali aumenti anche se di poco non fanno altro che disincentivare le persone all’utilizzo del trasporto pubblico. Il caro dei prezzi legato alla crisi internazionale sta già colpendo a sufficienza le famiglie italiane, per questo vogliamo la garanzia che gli aumenti siano minimi e sostenibili.

Rete Indipendente chiede:

  • l’immediata applicazione del prezzo minimo;
  • l’immediata convocazione di un tavolo tecnico per tornare alle tariffe precedenti e fissare
    sconti per gli studenti.

Non va dimenticato che il servizio di trasporto che STP fornisce è indissolubilmente legato al diritto allo studio dei ragazzi e delle ragazze, che deve sempre essere tutelato.

Sara Giusy Conte

“Spostarsi con i mezzi è l’unico modo che studenti e studentesse minorenni, ma anche tantissimi universitari, hanno per frequentare la scuola e l’università. L’essere pendolare è di per sé un disagio nella vita di uno studente, che non può essere periodicamente aggravato da un prezzo sempre maggiore che le famiglie devono pagare: anziché promuoverlo, si continua a penalizzare il diritto allo studio!” dichiara Sara Giusy Conte, referente di Rete Indipendente Veglie.

 

 

Daniele Ascanio

“Diversi disservizi del trasporto sono evidenti alle studentesse e agli studenti che ne usufruiscono senza alcuna agevolazione. Imporre addirittura degli aumenti graduali è inaccettabile” rincara così la dose il Segretario Daniele Ascanio.

 

 

 

Tra gli organi che dovrebbero farsi carico della questione, chiediamo la partecipazione al tavolo tecnico di: Regione Puglia, Provincia di Lecce e CdA di STP. Inoltre, invitiamo a partecipare tutte le associazioni e le rappresentanze studentesche, in modo da giungere a risultati largamente condivisi, a vantaggio della popolazione studentesca tutta.

Chiediamo, inoltre, che i maggiori introiti di STP, oltre ai sussidi ricevuti dalla Regione Puglia, vengano investiti nel miglioramento del servizio, che da anni soffre di gravi problematiche. Il trasporto pubblico è una delle principali alternative alla crisi climatica, per questo è di fondamentale importanza incentivarlo, e lo si può fare solo offrendo un servizio più efficiente e conveniente: in una parola, attrattivo, cosa che finora il trasporto offerto da STP non è stato.

Per tutelare tali fondamentali esigenze di carattere ambientale e sociale, ci aspettiamo che venga momentaneamente mantenuto il nuovo prezzo minimo, e che il tavolo venga immediatamente convocato.

Rete Indipendente

LEAVE A REPLY