Comitato Civico Poggio Porto Cesareo: «SIAMO PRONTI AL RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO CONTRO IL CENTRO RIFIUTI AL POGGIO DI PORTO CESAREO»

0
408

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

Respinto il ricorso del “Comitato Civico Poggio di Porto Cesareo” contro la realizzazione di un Centro Rifiuti tra le Villette dei residenti e in contiguità di una Struttura Sanitaria di Comunità di prossima realizzazione

Pronti per il ricorso al Consiglio di Stato

Comunicato integrale del Comitato Civico del Poggio di Porto Cesareo:

PORTO CESAREO – Il TAR di Lecce ha emesso una sentenza con la quale ha respinto il ricorso dei Cittadini del Comitato Civico del Poggio di Porto Cesareo promosso contro la scellerata decisione di realizzare un Centro Rifiuti tra le Villette dei residenti e in contiguità di una Struttura Sanitaria di Comunità di prossima realizzazione da parte dell’ASL di Lecce e finanziata dal PNNR.

La vertenza Giudiziaria non è affatto conclusa, l’Amministrazione Comunale ed i suoi Uffici legali se ne facciano una ragione ed abbandonino la retorica da campagna elettorale. Difenderemo le nostre ragioni e gli interessi di tutta la Comunità in Consiglio di Stato. Peraltro, ci risulta che la Procura della Repubblica di Lecce non abbia archiviato lo specifico fascicolo d’indagine già aperto a suo tempo.

Le Sentenze, ovviamente si rispettano, ma possono essere criticate. E’ questo il caso. Il Giudizio espresso, difatti, è ingiusto e viziato a nostro avviso da gravi omissioni nella valutazione in ordine alla correttezza degli Atti prodotti dall’Amministrazione che, prima ha dichiarato un’Area Idonea, poi non più idonea, quindi ha deciso di realizzare l’opera senza mai rivedere quest’ultimo decisione.

Anche per queste ragioni, ma non solo, ricorreremo al Consiglio di Stato.

La Sindaca Tarantino farebbe meglio a recuperare un aplomb più Istituzionale, abbandonare i toni da tifosa di calcio ed una narrazione più rispondente ai fatti e rispettosa dei suoi concittadini e di tutti i residenti al Poggio.

Dopo due anni di sacrifici a causa del Lock down che hanno evidenziato l’assoluta inefficienza della Medicina del Territorio questa Amministrazione risponde con scelte irresponsabile e gravemente pregiudizievoli dell’interesse delle comunità locali. Insistere nel realizzare un Centro Rifiuti nel cuore di un quartiere fortemente antropizzato mettendo a rischio la realizzazione di una Casa di Comunità, unica struttura sanitaria di filtro tra i bisogni dei cittadini di Porto Cesareo ed i trattamenti Ospedalieri, è indice di grave incapacità amministrativa e mancanza di sensibilità civica.

Nei prossimi giorni lanceremo una mobilitazione della Cittadinanza tutta.

Comitato Civico del Poggio di Porto Cesareo

LEAVE A REPLY