Porto Cesareo: Tassa di Soggiorno, dopo l’avviso bonario incassi del +30%

0
601

TASSA DI SOGGIORNO PORTO CESAREO: CACCIA AGLI EVASORI. INCASSI DEL +30% DOPO GLI AVVISI BONARI

“Collaborare per il bene del territorio nel rispetto delle regole”

PORTO CESAREO – La tassa di soggiorno a Porto Cesareo, registra un significativo +30% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Al momento le somme incassate dal comune sono passate da 205 a 280mila euro, grazie all’intervento dell’amministrazione comunale in sinergia con l’ufficio Tributi e la consigliera delegata al Turismo, Katia Basile per informare gli evasori delle sanzioni elevate cui si va incontro per omesso versamento.

“Nel primo intervento – spiega il dirigente dell’ufficio Tributi, Gianfranco Papa -, abbiamo contattato le strutture che non erano a conoscenza di dover chiedere il tributo ai villeggianti, abbiamo poi effettuato controlli incrociati tra le strutture registrate dal Comune e quelle attive sui portali turistici, quindi abbiamo inviato comunicazione con invito ad autodenunciarsi alle strutture non ancora censite”.

Ma questo è solo l’inizio. Al momento infatti, gli avvisi bonari sono stati recapitati alle strutture alberghiere, prossimo step sarà l’inoltro ai bed and breakfast, moltiplicatisi nel giro di pochi mesi.

“Continueremo a verificare e monitorare con attenzione la corrispondenza tra strutture attive e reale gettito in termini di tassa di soggiorno – annuncia Katia Basile -, intervenendo là dove sia necessario”.

A breve infatti, si effettuerà controllo su dichiarato e pagato e si analizzerà la reale situazione di ogni struttura, verificato cosa e quanto effettivamente dichiarato, per poi procedere di conseguenza.

Al momento, il maggiore gettito ha consentito di realizzare bus navetta gratuito per i turisti, manifestazioni culturali, religiose e folkloristiche, eventi per destagionalizzare il turismo nella marina.

“L’attività di accertamento va avanti – conferma il sindaco, Salvatore Albano , ed è fondamentale la collaborazione come il buon senso di tutti a vantaggio dell’intera comunità e della sua crescita”.

LEAVE A REPLY