Il Comandante della Polizia Locale di Veglie Massimiliano Leo chiarisce l’ordinanza riguardante la segnaletica di via Santo Spirito

0
3035

AVVISO ALLA CITTADINANZA E CHIARIMENTI SULL’ORDINANZA R.G. N.28 DEL 01.07.2022 SU VIA SANTO SPIRITO

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

Avviso del Comandante della Polizia Locale di Veglie dott. Massimiliano Leo:

VEGLIE – Si rende necessario rendere una corretta informazione alla cittadinanza in merito ai recenti interventi di segnaletica sul tratto di via Santo Spirito, che va da via Mameli verso Piazza XXIV Maggio.

Detti interventi sono stati eseguiti in ottemperanza alla Sentenza TAR Lecce n. 667 del 26.4.2022, circa il ricorso formulato da un residente, per la quale sentenza lo scrivente ha adottato l’ordinanza RG n.28 del 01.07.2022 con istituzione del limite di velocità di 20Km, limitazione dei mezzi pesanti, attraversamenti pedonali e uno Stop in corrispondenza di vico Salandra.

Detti interventi si sono resi necessari per ottemperare ai contenuti della citata sentenza del TAR che ha evidenziato le seguenti criticità sulla via Santo Spirito così come segnalate dal ricorrente:

  • gravissimo rischio sulla sicurezza dei pedoni, a causa dalle aperture laterali, senza poter avvalersi di marciapiedi (quasi totalmente assenti, se non per piccoli tratti);
  • rischio per i veicoli uscenti dalle autorimesse o dai varchi e vicoli laterali alla strada;
  • mancanza di sicurezza dei pedoni e dei ciclisti, sulla cui via si affacciano n.59 aperture laterali (un’apertura laterale, in media, ogni 3,7 metri su lato destro – 21 accessi agli immobili e 6 autorimesse; e ogni 3,1 metri su lato sinistro – 30 accessi agli immobili e 2 autorimesse).

A tale proposito è importante chiarire che detti interventi eseguiti, insieme ad uno studio generale della viabilità sulla maglia del centro storico e vie limitrofe, saranno comunque oggetto di revisione generale entro il 30 settembre p.v. al fine di addivenire ad una sistemazione definitiva dei flussi viari nel centro storico cittadino, posto che con la citata sentenza il TAR ha annullato i seguenti provvedimenti amministrativi:

  • deliberazione G.C. 8.2.2021  n.9;
  • ordinanza dirigenziale 16.2.2021  n.6;
  • ordinanza dirigenziale 23.3.2021 n.8.

Va chiarito che il TAR Lecce ha annullato i predetti provvedimenti non per irragionevolezza delle scelte tecniche, ma per omessa valutazione degli interessi dei residenti, evidenziando che le scelte legate a decongestionare il traffico nelle piazze Umberto I e XXIV Maggio a salvaguardia del basolato, sono risultate poco rispettose degli interessi dei residenti di via Santo Spirito.

Questa la cronostoria nelle linee essenziali relativa al problema della via Santo Spirito.

A memoria dello scrivente – e comunque sino al dicembre 2013 – il senso unico di via Santo Spirito era disciplinato in direzione verso Piazza XXIV Maggio-via Carducci.

In quegli anni le Piazze centrali del paese ricevevano 2 correnti di traffico:

  • una proveniente dal prolungamento di via Verrienti (Piazza Umberto I), in direzione via Roma;
  • l’altra da via Roma in direzione verso le Piazze Umberto I-XXIV Maggio.

Dette correnti di traffico confluivano tutte in via Carducci e via San Giovanni, con grave ripercussione sulla via San Giovanni – stante la conformazione morfologica e altimetrica della stessa – utilizzata come by-pass dal traffico proveniente dalla via Leverano-Roma per raggiungere la parte nord-ovest e nord-est del paese, tanto che il sottoscritto fu costretto ad adottare l’ordinanza n.46 dell’11.11.2013 con la quale ne fu invertito il senso di marcia (in direzione verso le Piazze), anche a seguito di una nutrita raccolta di firme promossa dal parroco dell’epoca.

A quel punto, con consequenziale ordinanza n.55 del 12.12.2013 fu invertito il senso di marcia di via Santo Spirito in modo da condurre dalla Piazza XXIV Maggio-Carducci verso via Mameli (in direzione scuola Marconi), al fine di creare un’arteria alternativa di smistamento nelle Piazze, posto che nelle Piazze centrali (con la citata inversione di via San Giovanni) si scaricavano 3 tre correnti di traffico tutte convergenti sull’unica via Carducci, per cui era doveroso ripartire i 3 flussi viari tra le due vie Carducci e Santo Spirito, che smistavano a loro volta il flusso principale sulla via Mazzini (collegata all’arteria importante di via Bosco) ed un flusso secondario nel comparto interno delle Scuole Marconi.

A seguito della citata ordinanza n.55/2013, l’odierno ricorrente di via Santo Spirito ha iniziato a riversare (per anni) esposti e diffide per ottenere il ripristino del vecchio senso unico di circolazione, ossia la direzione di marcia veicolare (da via Mameli verso Piazza XXIV Maggio/Carducci).

Nel 2020 il Commissario straordinario emanava la direttiva prot. n.14875 del 06.11.2020  con cui invitava il sottoscritto Comandante a valutare soluzioni sulla via Santo Spirito, il tutto correlato all’obiettivo preminente di riduzione dei flussi veicolari nelle piazze (Piazza Umberto I e Piazza XXIV Maggio) a causa del problema della pavimentazione, poiché in più punti dissestate a causa del traffico veicolare, per elaborare uno studio finalizzato a rendere dette piazze ‘zone a traffico limitato’ (ZTL).

In forza dei suesposti motivi, il Commissario con deliberazione n.34 del 7.9.2020  impartiva atto di indirizzo al fine di istituire la zona a transito limitato (ZTL) nelle piazze, dando incarico di elaborare uno studio tecnico sulle seguenti sedi viarie:

  • via San Giovanni (tratto da L.go Porta Nuova a Piazza Umberto I/Piazza XXIV Maggio);
  • Piazza XXIV Maggio;
  • Piazza Umberto I (tratto da via Roma sino alla fontana monumentale);
  • via Roma (da via Spani a Piazza Umberto I).

Avvenuto l’insediamento della attuale amministrazione comunale, lo scrivente veniva invitato a dare esecuzione all’atto di indirizzo per la ZTL, disponendo che fosse revisionata la viabilità di via Garibaldi e via Santo Spirito; in esecuzione di tale direttiva il sottoscritto Comandante provvedeva con ordinanza dirigenziale R.G. n. 31 del 06.11.2020, istituendo l’attuale senso unico di marcia veicolare di via Garibaldi e di via Santo Spirito (in direzione Piazza XXIV Maggio-Carducci).

Successivamente veniva adottata la deliberazione G.C. 8.2.2021 n. 9 che dava indirizzo per la istituzione della ZTL sulle seguenti vie e Piazze:

  • via San Giovanni (tratto da L.go Porta Nuova a Piazza Umberto I/Piazza XXIV Maggio);
  • Piazza XXIV Maggio;
  • Piazza Umberto I (tratto dalla fontana monumentale in poi, direzione via Roma);
  • via Roma (da via Garibaldi a Piazza Umberto I).

In virtù della citata deliberazione R.G.  n. 9 del 08.02.2021 lo scrivente Comandante emetteva l’ordinanza dirigenziale R.G. N. 6 del 16.02.2021 con cui riapriva al transito veicolare la Piazza XXIV Maggio, la via Roma con i nuovi sensi di circolazione veicolare, riservando l’interdizione veicolare del tratto di Piazza Umberto I (prolungamento di via Verrienti dalla fontana monumentale sino all’intersezione con via Roma), sino alla nuova data di comunicazione di fine lavori di sistemazione del basolato da parte dell’UTC.

Ultimati i lavori di manutenzione nelle Piazze, lo scrivente emetteva l’ordinanza dirigenziale R.G. n. 8 del 23.03.2021 con la quale veniva riaperto al transito veicolare anche il tratto di Piazza Umberto I – prolungamento di Via Verrienti sino all’intersezione con via Roma, riservando l’adozione di ulteriori provvedimenti in esito ad eventuali successive formali segnalazioni da parte del responsabile UTC in esito a monitoraggio dello stato di consistenza dei basoli delle Piazze in costanza della riapertura dello scorrimento del traffico veicolare.

Da osservare che, le scelte compiute hanno trovato collocazione nel più ampio programma politico-amministrativo di istituzione di un’area a traffico limitato nella zona del centro storico per la creazione di un’area a traffico limitata nella zona di antico impianto urbano, idonea a limitare il flusso veicolare nelle Piazze centrali del paese, con ciò creando e sperimentando un percorso complementare e alternativo per il raggiungimento della Via Carducci (dove vi è una farmacia), nell’ipotesi in cui gli accessi e la circolazione nelle Piazze storiche del centro fossero contingentati dall’istituzione della ZTL o di APU anche di carattere temporanee e/o sperimentali; le cui consequenziali ordinanze dirigenziali sono state sempre finalizzate ad una regolazione ed ottimizzazione dell’assetto viario dell’area di riferimento nel suo complesso, con alla base la comparata valutazione tra l’interesse a decongestionare il traffico nelle Piazze del centro storico e la razionale distribuzione ripartita dei flussi viari su tutte le direttrici immediatamente attigue all’area del centro, in modo coerente e funzionale alle modifiche viarie introdotte dalla prefata ordinanza dirigenziale R.G. n. 31/2020.

Come già anticipato, gli interventi sulla via santo Spirito di cui all’ordinanza RG n.28 del 01.07.2022, sono di natura temporanea, ossia validi sino al 30 settembre p.v. poiché correlati  ad uno studio generale della viabilità sulla maglia del centro storico ai fini della regolamentazione definitiva nelle Piazze centrali del paese nonché correlati ad altro contenzioso con cui il legale del residente di via Santo Spirito ha notificato la citata sentenza n. 667/2022 e contestualmente la diffida e ricorso per darne immediata esecuzione.

Il Comandante della Polizia locale

Comm. Capo dott. Massimiliano Leo

5 luglio 2022

LEAVE A REPLY