GIORNATA DELLA MEMORIA: A COPERTINO I DISEGNI DEI BAMBINI DI TEREZIN

0
5226

Dal 26 gennaio al 20 febbraio 2016, per la prima volta in Puglia, verrà presentata la Mostra “Children’s Story. I disegni dei bambini del ghetto di Terezin”, realizzata in collaborazione con il Museo Ebraico di Praga

“Copertino ricorda la Shoah”, appuntamento con la Storia

 

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

SCOPRI I SERVIZI DI KINGART.IT

( >>>Altre notizie su Terezin dal  vecchio sito di veglienews>>> )

(dal sito del comune di Copertino)

COPERTINO – Un appuntamento con la storia che coinvolge e chiama all’appello ognuno di noi. Shoah, leggi razziali, persecuzione dei cittadini ebrei, deportazione, prigionia, morte, termini che riecheggiano scandendo il tempo passato da quei neri giorni.

Un tempo che non ha potuto cancellare l’orrore e il terrore di quei luoghi di morte.

Copertino si prepara a commemorare le vittime dell’Olocausto con due iniziative a cui non potremo mancare per dare uno sguardo ad un passato non lontano che ha cambiato la storia.

Il 26 e il 27 gennaio, alle ore 16.45, presso la Stazione ferroviaria di Copertino, Largo Elisa Spinger verrà messa in scena una rappresentazione teatrale “La Stella del Mattino” (incontro di parole, suoni, immagini, silenzi…), a cura dei Docenti e degli Studenti del Liceo “Don Tonino Bello” e dell’Istituto Comprensivo “San Giuseppe da Copertino” impegnati nel Progetto, con la partecipazione di: Soprano, Tenore, Pianista, Violinista, Trombettista, Coro Voci Bianche “Fantasie di Voci”, Ivan Raganato, Matteo Murciano, Kalophonix.

Utilizzando gli spazi della Stazione Ferroviaria, che concretamente segnano la partenza e l’arrivo delle persone, un convoglio di carri bestiame diventa luogo di Incontro e Memoria a testimonianza dei viaggi senza ritorno verso l’inferno dei campi della morte.

Dal 26 gennaio al 20 febbraio 2016, per la prima volta in Puglia, verrà presentata la Mostra “Children’s Story. I disegni dei bambini del ghetto di Terezin”, realizzata in collaborazione con il Museo Ebraico di Praga.

Terezin (Theresienstadt in tedesco), 60 Km a nord di Praga,  è stato un campo-ghetto di concentramento e di transito (aperto il 24 Novembre 1941, liberato l’8 Maggio 1945) istituito per internare gli ebrei di Boemia e Moravia, anziani, intellettuali musicisti ed artisti, persone provenienti dagli Stati occupati dai nazisti, prima del trasferimento definitivo ad est verso i campi di sterminio. Nel ghetto educatori e insegnanti riuscirono, nonostante le infinite difficoltà, a organizzare iniziative culturali e perfino lezioni frequentate dai bambini prigionieri.

L’artista viennese Friedl Dicher-Brandeis (deportata con il marito nel dicembre 1942) organizzò il Corso di Disegno e Pittura per i bambini.

Risultato di questa attività furono migliaia di disegni conservati in alcune valigie e ritrovati al termine del conflitto. I disegni ora fanno parte delle collezioni del Museo Statale Ebraico di Praga.

Sui disegni di solito c’è la firma del bambino, talvolta la data e l’indicazione della casa in cui viveva. In base a questi dati è stato possibile accertare, per la maggioranza dei disegni, la data di nascita e di deportazione a Terezin e da Terezin.

Questo è tutto quanto sappiamo sugli autori dei disegni e delle poesie, prigionieri bambini del ghetto nazista di Terezin.

La stragrande maggioranza dei bambini morì nelle camere a gas di Auschwitz. E’ rimasto il testamento letterario e figurativo che a noi parla delle loro speranze perdute, del loro passato bruciato, del loro avvenire nel vento.

La mostra in Stazione presenta un significativo saggio della produzione dei piccoli autori.

Il Progetto è stato ideato e diretto da Dario Chiriatti, voluto e sostenuto dalla Città di Copertino in collaborazione con la Regione Puglia, con l’Associazione CASELLO 13 e con il JEWISH MUSEUM IN PRAGUE.

Dal 26 Gennaio al 20 Febbraio 2016 la mostra sarà aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalla ore 9 alle ore 13 e dalle 15.30 alle 17 e sabato e domenica dalle 9.30 alle 13.

L’ingresso è Libero .

Progetto realizzato con la collaborazione di:

Casello 13, Sui binari della Cultura – Comune di Copertino – JEWISH MUSEUM IN PRAGUE – Provincia di Lecce – Regione Puglia – FSE, Ferrovie Sud Est – I Comprensivo Gianserio Strafella – Istituto Comprensivo “San Giuseppe da Copertino – Istituto Comprensivo Statale Magistrato G. Falcone – Sezione Tecnica Vittorio Bachelet – Sezione Professionale per i servizi commerciali e turismo – Liceo Statale “Don Tonino Bello” – Scena Muta – Associazione VeleRacconto – Associazione IN…ANTO – KALOPHONIX.

Allestimento della Mostra a cura di N. Ricciato e C. Gubello

Progetto Grafico a cura di G.P. Fantastico Artegrafika

Video Mapping a cura di H. Mangialardo e I. Garrisi.

Stazione Ferroviaria, Largo E. Springer- Copertino

26 Gennaio- 20 Febbraio 2016

Orari: da Lunedi’ a Venerdi’ 9.00-13.00/15.30-17.00

Sabato e Domenica 9.30-13.00 Ingresso libero

Info e Prenotazioni: 338.9241979/ 349.1692910

e.mail: assessorecultura@comune.copertino.le.it – casello13@hotmail.it

26 gennaio 2016

 

 

LEAVE A REPLY