«Il Comune di Veglie ha approvato il Bilancio di Previsione 2018/2020» Il comunicato del Sindaco Paladini e dell’Assessore Stefanizzi

1
767

Sindaco Paladini  e Assessore Stefanizzi: «Più spese per le attività culturali, più spese per i servizi scolastici, abbassamento della TARI, nessun innalzamento delle altre tasse e maggiore cura della spesa pubblica»

VEGLIE – Con un comunicato ufficiale il Sindaco di Veglie Claudio Paladini e l’Assessore  all’Ambiente e al Bilancio  Fabrizio Stefanizzi informano i cittadini sui dati che caratterizzano il Bilancio di Previsione 2018/2020 approvato dal Consiglio Comunale nella seduta di Giovedì 19 aprile 2018.

Di seguito il testo integrale del Comunicato del Sindaco Paladini e dell’Assessore Stefanizzi:

COMUNE DI VEGLIE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2018/2020

Il Consiglio Comunale ha approvato il bilancio di previsione del nostro ente. A tal proposito l’intera amministrazione ci tiene a darvi atto di quanto è stato  approvato. Non ci sarà alcun innalzamento delle tasse. Né per quanto riguarda tariffe a domanda individuale (trasporto scolastico, mensa scolastica, occupazione di suolo pubblico), né sotto il profilo tributario come addizionali IRPEF e aliquote IMU.

Entrando nel dettaglio dei numeri possiamo affermare che quest’anno i trasferimenti statali sono rimasti gli stessi dell’anno scorso. Nessuna diminuzione, se non fosse per il fatto che dopo la sottoscrizione del nuovo contratto per il pubblico impiego la spesa è aumentata di 60.000,00€ annui, per adeguamento stipendi, importo non coperto dal trasferimento statale e quindi interamente a carico del Comune.

Sul fronte dell’entrate registriamo un +10% recupero IMU evasori per un gettito di circa 40.000,00€.

Invece, per quanto riguarda le spese abbiamo:

  • +22% in spese per attività culturali;
  • +60.0000,00€ di stipendi per dipendenti;
  • +20% servizi mensa e trasporto scolastico, questo perché abbiamo previsto ad attivare i servizi sin dai primi giorni dell’anno scolastico (senza alcun aggravio sulle tasche delle famiglie);
  • -70% di spese istituzionali (funzionamento del Consiglio Comunale);
  • -15% di spese di riscaldamento per gli edifici comunali.
  • -20% in spese per beni di consumo (carta e cancelleria);
  • -85% sull’ecotassa (grazie alla raccolta differenziata);
  • -70% di produzione di CDR
  • -33% per le spese sulla riscossione dei tributi minori, grazie al bando messo in essere da questa amministrazione.
  • +270.000€ spese per investimento (realizzazione d’ impianti d illuminazione delle strade: via Isonzo, via M. dei Greci, via IV Novembre, via Rizzi, via Pirandello)

Un altro obiettivo è quello di emanare entro l’anno un bando per la concessione degli spazi pubblicitari (mediante l’impiego di pannelli 6×3).

Sulla TARI abbiamo già scritto nei giorni scorsi, quando grazie all’impegno di tutti (voi in primis) abbiamo approvato il Piano Economico Finanziario che ne prevedeva l’abbassamento su tutte le utenze non domestiche e su molte famiglie. A tal proposito ci piacerebbe lanciare una sfida, ai tanti leoni da testiera o “influencers” della rete, da una nostra ricerca non abbiamo trovato alcun comune che è riuscito nel cambio di servizio da raccolta multimateriale con cassonetti, a raccolta porta a porta, a non aumentare il piano tariffario o addirittura abbassarlo come e stato per molti utenti vegliesi. Ci dareste una mano a cercarli? Oppure, siamo riusciti per la prima volta da anni a rendere Veglie un comune unico? Magari mantenendo le promesse?!!

Più spese per le attività culturali, più spese per i servizi scolastici,abbassamento della TARI, nessun innalzamento delle altre tasse e maggiore cura della spesa pubblica. Un bilancio di risanamento, che mette le basi per una Veglie migliore che crede in se stessa e nelle sue possibilità, una con una pressione fiscale bassa che punta alla crescita e ad attrarre sempre più imprese e famiglie.

Veglie, 18/04/2018

L’Assessore all’Ambiente, Fabrizio Stefanizzi 

Il Sindaco, Claudio Paladini