Porto Cesareo, Cambiare Rotta: «Nuovo ecocentro comunale in località “IL POGGIO”, non tutti sono favorevoli»

0
1218

CAMBIARE ROTTA: «Nuovo ecocentro comunale in località “IL POGGIO”, continuità Albano-Tarantino, la maggior parte dei cittadini non è favorevole…»

Comunicato Cambiare Rotta:

PORTO CESAREO – Nella seduta del consiglio comunale del 17 novembre 2020, visionabile al seguente link dal tempo 1h 49 min in poi (www.comune.portocesareo.le.it/vivere-il-comune/attivita/video/item/consiglio-comunale-del-17-11-2020),
la maggioranza con 7 voti favorevoli (sindaco Tarantino, vice sindaco Peluso, ass.re Sambati, ass.re Paladini, ass.re Albano, cons. di maggioranza Falli, presidente De Monte), 2 contrari (consiglieri di opposizione Schito, My), 3 astenuti (il capogruppo di maggioranza Andrea Peluso e i consiglieri di opposizione Fanizza, Paladini),1 assente (consigliere di maggioranza Piccinno) ha approvato la delibera di programmazione 2020 dell’opera pubblica “nuovo ecocentro comunale”, in località “Il Poggio”, in via de pascalis, al costo di 540 mila euro circa (a quanto recepito, finanziato per 2/3 circa dalla bolletta TARI dei cittadini per 9 anni, il resto è a carico della ditta affidataria del servizio e prevede anche la costruzione di uffici e area di ricovero mezzi (si trattrebbe di un’area di 5mila mq in totale, che sarà occupata per circa la metà).
Attualmente il Piano Urbanistico Generale vigente prevede una “zona per parcheggi” (vedasi foto).
Nessuna novità dalla “neo” amministrazione comunale Tarantino per trovare un opportuno sito alternativo al nuovo ecocentro comunale (tra l’altro il sindaco Tarantino non ha nemmeno preso la parola in merito alla questione), nessun apporto migliorativo dai nuovi consiglieri comunali di maggioranza, fa specie l’unico distinguo di astensione (a che pro?), del capogruppo di maggioranza Andrea Peluso, il quale in campagna elettorale aveva annunciato il suo impegno per trovare un sito alternativo.
Il gruppo consiliare “Cambiare Rotta”, Francesco Schito e Stefano My, ha votato contro, in sintonia sia alle posizioni espresse nelle riunioni tecniche comunali e con il comitato “Il Poggio”, sia con la mozione presentata e non calendarizzata nella scorsa consiliatura che impegnava, sindaco e giunta, per un sito alternativo.
Incomprensibile il voto di astensione degli altri 2 componenti di opposizione, Fanizza e Paladini, che apparivano a parole contrari a questo sito.
Non si tratta di essere contrari a prescindere, ma di fare ogni sforzo possibile per le scelte migliori per la vivibilità dei cittadini, per l’immagine del proprio territorio e per le future generazioni.
Riroponiamo alla maggioranza, che ha oneri, onori e risorse, a presentare uno studio di fattibilità di altre opzioni per un sito alternativo più CONDIVISO, più baricentrico per la tratta dei mezzi e dei cittadini residenti, più facilmente accessibile a livello viario e distante dall’unico grande e potenziale centro sportivo del paese.
Questo posizionamento peggiorerà vistosamente la viabilità, già critica, del tratto supermercato Conad – darsene di Levante e via De Pascalis e abbasserà l’immagine e la qualità della vita della zona. Non è accettabile subire per anni e anni una scelta che appare sbagliata e non ci crediamo che sia l’unica e obbligatoria scelta da attuare.
Noi siamo pronti a fare la nostra parte, se seriamente coinvolti e rispettati nelle nostre indicazioni.
Auspichiamo che anche il capogruppo consiliare di maggioranza, Andrea Peluso, si faccia valere e convinca il suo gruppo consiliare, in modo sufficiente, ad una diversa impostazione, altrimenti valuti il da farsi su una questione così importantissima e storica, con riflessi pluriennali sulla zona del Poggio.
Tra qualche settimana dovrebbe esserci la delibera di Consiglio comunale che potrebbe dare il via libera definitivo all’opera, si apprende anche che il Comitato “Il Poggio”, contrario, non si arrenderà e chiederà giustizia sulle criticità dell’iter.
Gruppo consiliare “Cambiare Rotta”

LEAVE A REPLY